Può essere un gioco triplo da baseball senza la difesa toccare la palla?

Mai dire mai, come avrebbe potuto dire Yogi. In teoria, è possibile un gioco triplo senza un giocatore difensivo che tocca la palla. In pratica, non è mai accaduto. Le opere triple sono un evento insolito, ma non particolarmente raro. Ci sono state, tuttavia, alcune tracce sul gioco triplo “normale” che sono rari. Così un gioco triplo che si verifica senza un giocatore difensivo che tocca la palla può accadere un giorno – ma non tenere il fiato aspettarlo.

Ci sono stati più di 660 triple play registrati nella storia dei campionati principali dal 2011, una manciata per stagione. I giochi triplici non assistiti sono molto più rari. E un gioco triplo che si verifica senza la sfera che tocca il pipistrello di un hitter è una volta in una luna blu – o Haley’s Comet – evento.

Un triple play non assistito, quando un fielder registra tutti e tre gli out durante un at-bat, si è verificato solo 15 volte nella storia del campionato principale entro il 2010. La maggior parte coinvolge un secondo baseman o shortstop. Ad esempio: con i corridori sulla prima e la seconda base, il fielder cattura un’unità di linea, tocca la seconda per forzare un corridore che ha lasciato la borsa, e poi individua il corridore proveniente dal primo. Probabilmente il triplo più insolito e non assistito è avvenuto nel 1927. Il primo bassista Johnny Neun, uno dei due uomini in quella posizione accreditato con un triple play non assistito, ha preso una linea di guida, ha tagliato il corridore che aveva lasciato prima e poi ha costretto il corridore al secondo Prima di tornare alla borsa. Come cappero, il gioco ha terminato il gioco.

Una delle grandi rarità in baseball, un gioco triplo senza la pastella che tocca la palla, si è verificato nel 2006 in una partita tra i Seattle Mariners e il Tampa Bay Rays. Con i corridori in prima e terza posizione, Mariner Raul Ibanez è stato chiamato dagli scioperi. Il corridore ha provato prima a rubare ed è stato tagliato dal cacciatore Dioner Navarro. Poi il corridore sul terzo ha rotto per la casa ed è stato accatastato al piatto da shortstop Ben Zobrist. Era il primo gioco triplo di 2-6-2 nella storia.

In teoria, secondo Hardball Times, questo tipo di gioco triplo potrebbe verificarsi se si hanno corridori sulla prima e seconda base senza nessuno. Una pastella lo esegue sul terreno. Viene chiamata la regola di volo del campo, in modo che la pastella sia automaticamente fuori. Finora, così normale. Poi inizia la roba bizzarra. Il corridore in primo luogo, che non vede la palla, esplode passare il corridore al secondo e viene chiamato per superare un corridore davanti a lui. Due out. Poi il pop-up caduta cade sulla testa o sulle spalle del corridore al secondo, chi è fuori perché è colpito da una palla battuta. Tre out. Le probabilità di questo accadere nella vita reale? Astronomico, e non ci riferiamo agli Astros di Houston. Ma non dire mai mai.

Triple Plays

Gioco triplice non assistito

Nessun bastone toccando la palla

Nessuna sfera che tocca un Fielder