La farina d’avena irritare lo stomaco?

La farina d’avena non deve irritare lo stomaco, a meno che non si presenti una condizione sottostante che potrebbe causare infiammazione nel sistema digestivo. La farina d’avena è un alimento blando che viene comunemente usato per trattare uno stomaco sconvolto. Se si sviluppa uno stomaco sconvolto dopo aver mangiato la farina d’avena, interromperlo mangiarlo e chiamare il medico per una valutazione. Condizioni comuni che causerebbero l’irritazione dello stomaco da mangiare la farina d’avena includono la malattia celiaca e le allergie alimentari. La farina d’avena è un alimento ad alto contenuto di fibre, che potrebbe anche causare effetti collaterali provvisori digestivi.

Celiachia

La malattia celiaca è una condizione cronica digestiva che causa il sistema immunitario a danneggiare la fodera del sistema digestivo quando si mangia glutine. Il glutine è una proteina che si trova in segale, orzo e grano che è sicuro per la maggior parte delle persone a mangiare. La condizione non è completamente compresa, e l’unico trattamento è quello di attuare una dieta senza glutine. Mentre la farina d’avena non contiene naturalmente glutine, la maggior parte delle farine d’avena viene trasformata su apparecchiature condivise con cereali contenenti glutine. A meno che la farina d’avena non sia etichettata “senza glutine”, non dovresti mangiare se hai una malattia celiaca.

Allergia al cibo

È possibile avere un’allergia alla farina d’avena. Mentre la farina d’avena non è considerata una comune allergia alimentare, è possibile avere un’allergia a qualsiasi cibo. Se si sviluppa dolore allo stomaco, diarrea, nausea, vomito, gonfiore e crampi dopo aver mangiato il prodotto alimentare, contattare un allergologo per testare. Una reazione allergica alla farina d’avena è causata da un’ipersensibilità del sistema immunitario alle proteine ​​del grano. Il sistema immunitario attacca le proteine ​​negli avena con anticorpi, istamina e altri prodotti chimici che causano sintomi di allergia comuni, secondo l’American Academy of Allergy, Asthma e Immunologia. Se si cucina la farina d’avena con il latte, che è spesso fatto nei ristoranti, si potrebbe prendere in considerazione di essere testato per un’allergia del latte.

Considerazione sulla fibra

La farina d’avena è considerata un alimento ad alta fibra da parte di MedlinePlus.com, contenente 4 grammi di fibra per tazza, cotta con acqua. MedlinePlus spiega che quando si aumenta improvvisamente la quantità di fibra nella vostra dieta, si può sviluppare eccessivo gas, gonfiore e dolore addominale. Se continui a consumare la stessa quantità di fibre giornaliere, questi sintomi dovrebbero diminuire entro pochi giorni. Se si sviluppa dolore addominale o diarrea, smettere di mangiare farina d’avena e chiamare il medico.

considerazioni

Se si sviluppano altri sintomi, come febbre, brividi, stanchezza o vomito, si può avere una condizione medica più grave, come gastrite o avvelenamento alimentare. Alcune persone che hanno sindrome irritabile dell’intestino possono avere sintomi digestivi da mangiare la farina d’avena.