Forma aggressiva della malattia di Parkinson

La malattia di Parkinson appartiene a una classe di malattie chiamate disordini del sistema motorio. I disturbi del sistema motorio sono classificati dalla perdita di cellule cerebrali che producono la dopamina del neurotrasmettitore. La malattia di Parkinson è una condizione progressiva, il che significa che peggiora nel tempo. La malattia aggressiva di Parkinson è una forma della malattia che provoca un rapido deterioramento della funzione del sistema motore.

La dopamina

I neurotrasmettitori sono messaggeri chimici che consentono la trasmissione di segnali nervosi da un neurone al successivo attraverso la sinapsi, che è lo spazio tra i neuroni. La dopamina è un neurotrasmettitore specifico che colpisce i processi cerebrali che controllano le risposte emotive, le interpretazioni del piacere e del dolore e del movimento, secondo l’Università del Texas. I neuroni che contengono dopamina si trovano in cluster in una sezione del cervello chiamata midbrain. In quelli con malattia di Parkinson aggressiva, questa sezione del cervello viene rapidamente distrutta ei neuroni contenenti dopamina muoiono. A causa di questo, quelli con malattia di Parkinson aggressiva hanno poco o no dopamina nel cervello.

Le cause

Si ritiene che la malattia di Parkinson si sviluppi come conseguenza di una combinazione di fattori genetici e ambientali. MayoClinic.com afferma che i ricercatori hanno trovato mutazioni gene specifiche che sono identiche nei pazienti con malattia di Parkinson. L’esposizione a determinate tossine e virus è anche pensata per contribuire allo sviluppo della malattia di Parkinson.

Sintomi

Secondo l’Istituto Nazionale di Disturbi Neurologici e Stroke, i quattro sintomi primari della malattia di Parkinson sono tremori, rigidità, bradykinesia, che è lento movimento e instabilità. I tremori di solito iniziano come lievi tremanti nelle mani, nelle braccia, nelle gambe, nella mascella e nel viso. Coloro che hanno una malattia di Parkinson aggressiva partiranno con lievi tremanti che si sviluppano in una grave scossa. La rigidità è spesso vista come rigidità negli arti e nel tronco. Poiché la malattia di Parkinson aggressiva peggiora, quelli con la condizione spesso hanno difficoltà a camminare e parlare. Altri sintomi includono depressione, difficoltà di deglutizione, costipazione e problemi cutanei.

Trattamento

Non c’è cura per la malattia di Parkinson aggressiva, ma i farmaci possono aiutare a controllare alcuni dei sintomi. I farmaci usati per la malattia di Parkinson aumentano la quantità di dopamina prodotta nel cervello. La terapia fisica è anche utilizzata per coloro che hanno la malattia di Parkinson nel tentativo di riconquistare e mantenere il movimento normale. Nelle forme gravemente aggressive della malattia di Parkinson, un elettrodo può essere inserito nel cervello per controllare il movimento muscolare.

Prognosi

La malattia di Parkinson è una condizione cronica, il che significa che non può essere curata. Alcune persone con malattia di Parkinson presentano solo minori interruzioni nella vita quotidiana a causa di sintomi, ma quelli con forme aggressive di morbo di Parkinson diventano gravemente disabili e possono richiedere l’uso di una sedia a rotelle.